OTV è una infrastruttura di collegamento inter-datacenters IP-based che provvede a L2-extensions; l’infrastruttura di trasporto tra datacenters può essere DMDW, MPLS, IP routed, WAN, ATM, Frame Relay, etc…

 

Il requisito principale che deve esserci connettività IP tra i due Data Centers

 

OTV è una tecnologia multipunto per servizi L2 extensions e indipendenti layer 2 domini tra data centers, preservando fault-isolation, resilienza e load-balancing.

 

OTV introduce il concetto di Layer 2 MAC routing che abilita il piano di controllo (control-plane) di annunciare la raggiungibilità MAC addresses; con il piano di controllo MAC address learning, OTV non trasmette (flood) unknown unicast traffic ed il traffico ARP è trasmesso solo in modo controllato.

 

OTV non propaga BPDU STP attraverso l’infrastruttura di trasporto overlay

 

OTV utilizza Nexus Cisco con VDC (Virtual Context Domain) ed è mandatorio avere vlans extended con layer 3 SVI (switched virtual interface) per una data vlan

 

 

otv design

 

 

 

 OTV BENEFITS

 

Spanning Tree Protocol Isolation: BPDU non sono trasmessi attraverso la rete overlay

 

Soppressione di traffico unicastdi tipo unknown

 

Broadcast policy control: con Multicast enabled transport le broadcast frame sono trasmesse a tutti gli OTV edge devices all’interno dello stesso ASM group

ARP optimization

 

FHRP (First-Hop Routing Protocol): Virtual default-gateway IP address (vMAC addresses); questa funzionalità comunque prevede di flitrare FHRP message transitanti per la overlay network che abilitano la coesistenza di un default gateway.

Il filtering permette quindi di droppare i messaggi FHRP a livello AED e considerare il default gateway VIP in modalità active active ad ogni sito datacenter (questo elimina l’hair-pinning di traffico destinato al default gateway tra siti)