codifica NRZI non-return-to-zero-inverted-on-one

 

Prevede una transizione solo per i bit ad uno a metà del bit, e nessuna transizione per i bit a zero. La transizione per i bit ad uno può essere “alto-basso” oppure “basso-alto” a seconda dello stato del segnale in corrispondenza del bit precedente.

 

Come per NRZ ogni bit occupa un semiciclo della fondamentale e quindi la frequenza di quest’ultima risulta essere pari alla metà della frequenza di bit.

 

 

codifica nrzi

 

 

Il vantaggio di NRZI rispetto alla codifica NRZ è che per la sincronizzazione è sufficiente garantire la presenza di una transizione mediante bit ad uno anziché sequenze di bit uno-zero o zero-uno.

Resta il problema di sincronizzare il ricevitore nel caso di lunghe sequenze di bit a zero, la cui risoluzione viene data dalla codifica 4B5B.